La stimolazione dei recettori olfattivi da parte delle fragranze favorisce la rigenerazione epidermica

Recenti studi hanno evidenziato l’espressione dei recettori epidermici dell’olfatto e del gusto, che agiscono di concerto per fornire un benefico effetto cutaneo. In effetti , il ruolo di questi recettori sensoriali va ben oltre il rilevamento di
molecole chimiche. L’attivazione dei recettori olfattivi e gustativi modula l’omeostasi della pelle in diversi modi.
Oltre a rilevare gli odori, la stimolazione dei recettori olfattivi da parte delle fragranze favorisce la rigenerazione
epidermica. Tra i 350 recett ori olfattivi (ORs) noti dell’epitelio nasale, il recettore OR2AT4 è uno dei primi
per cui è stato dimostrato il ruolo pro-rigenerante nella pelle. Le indagini sono state estese ai recett ori OR2A4/7
e OR51B5 che, proprio come OR2AT4, favoriscono la rigenerazione epidermica (proliferazione e migrazione dei
cheratinociti ) in seguito all’attivazione da parte di leganti chimici.
Tuttavia, durante il processo di invecchiamento, questa capacità di rigenerazione del tessuto cutaneo viene ridotta.
Nei cherati nociti adulti , le espressioni di OR2A4/7 e OR51B5 diminuiscono significativamente, rispettivamente del 61 e del 54%.

Di conseguenza, ravvivare i recettori olfattivi e gustativi nella pelle è una scelta strategica per stimolare la rigenerazione cutanea indebolita durante il processo di invecchiamento.
Sulla base di questi ultimi dati scientifici assume ancora più importanza il trattamento del cuoio capelluto e dei capelli con cosmetici a base di olii essenziali

Bibliografia: cosmetic news 6/2020 – active up silab